Statuto Assonuoto

ART. 1 - COSTITUZIONE

 

È costituita una Associazione denominata "Associazione Gestori Impianti Sportivi Natatori" e sinteticamente ASSONUOTO.

 

ART. 2 - SEDE

 

La sede dell'Associazione è in Mestre-Venezia Via G. Pepe n. 12.

 

ART. 3 - SCOPO

 

La finalità di ASSONUOTO è quella di favorire la crescita professionale dei soggetti che gestiscono impianti sportivi natatori al fine di migliorare la qualità dei servizi forniti a coloro che praticano il nuoto.

Tale fine verrà perseguito attraverso:

- la costituzione di gruppi di studio per ricercare le soluzioni più valide ai problemi di interesse comune e tutelare l'immagine della categoria;

- l' organizzazione di corsi di aggiornamento e di formazione professionale;

- l' assistenza e/o la rappresentanza dell'insieme dei soci o, su richiesta, anche del singolo socio, nei rapporti con Enti, Istituzioni o altri Organismi interessati.

- l'interscambio di esperienze tra i soci e fornendo anche servizi agli stessi con l'intento di utilizzare ogni sinergia per l'ottimizzazione delle gestioni. ASSONUOTO agisce senza fine di lucro e senza distinzioni politiche o confessionali.

 

ART. 4 - SOCI

 

ASSONUOTO è costituita da:

- SOCI EFFETTIVI;

- SOCI ADERENTI;

- SOCI ONORARI.

- Sono soci effettivi, previa presentazione ed accettazione della domanda, le Società o Associazioni sportive che, affiliate alla FIN, gestiscono impianti sportivi natatori nei quali si svolga attività agonistica. La domanda di ammissione verrà esaminata dal Consiglio Direttivo, che delibererà sull'ammissione di ogni socio. I soci effettivi devono essere Società o Associazioni sportive che gestiscono impianti natatori con i requisiti e nel rispetto delle modalità indicate da ASSONUOTO.

- Sono soci aderenti le Società o Associazioni sportive che pur avendo i requisiti per essere soci effettivi non gestiscono direttamente alcun impianto natatorio.

- Sono soci onorari le persone fisiche nominate dal Consiglio Direttivo o dall'Assemblea dei soci per l'attività svolta a favore di ASSONUOTO.

La partecipazione dei soci alla vita associativa non è temporanea e perdura fino a che il singolo socio non perda i requisiti per il verificarsi di uno dei motivi di seguito indicati.

La qualità di socio si perde:

a) per recesso, da esercitarsi con dichiarazione scritta indirizzata al Consiglio Direttivo;

b) per decadenza, conseguente al ritardo nel pagamento della quota per un tempo superiore ai tre mesi dal termine fissato dal Consiglio Direttivo o alla perdita dei requisiti richiesti per l'ammissione;

c) per radiazione, deliberata dal Consiglio Direttivo nei confronti del socio che abbia compiuto azioni disonorevoli o comunque idonee a recare pregiudizio all'Associazione o al perseguimento del fine sociale.

 

ART. 5 - QUOTE

 

L'entità delle quote di ammissione e di associazione, nonché i tempi e le modalità di pagamento delle stesse, sono determinate annualmente dal Consiglio Direttivo. Il socio che per qualsiasi causa abbia cessato di appartenere all'Associazione, non può ripetere le quote versate e non ha alcun diritto sul patrimonio della Associazione.

La quota associativa non può essere trasmessa in alcun caso.

Le quote sociali non possono essere rivalutate.

 

ART. 6 - ANNO SOCIALE

 

L'anno sociale coincide con l'anno solare.

 

ART. 7 - ASSEMBLEA

 

L'assemblea dei soci è l'organo sovrano di ASSONUOTO. Ad essa possono partecipare, con un voto ciascuno, tutti i soci effettivi, aderenti ed onorari che, appartenendo all'Associazione da almeno tre mesi, siano in regola con le quote sociali.. Tutti i soci per poter partecipare alle assemblee devono essere rappresentati o dal rappresentante legale o da altro consigliere; non sono ammesse deleghe. L'assemblea dei soci è convocata dal Consiglio Direttivo di ASSONUOTO:

- ogni qualvolta lo ritenga necessario;

- quando gliene sia fatta richiesta, con atto scritto contenente l'ordine del giorno proposto, da non meno di 3/10 dei soci o da almeno 2 consiglieri;

- entro il 30 Giugno di ciascun anno per l'approvazione del rendiconto della gestione dell'anno precedente.

Essa verrà convocata, nella provincia in cui ha sede l'Associazione, con lettera raccomandata da spedirsi a tutti i soci almeno sette giorni prima di quello fissato per l'adunanza. La convocazione dovrà indicare oltre al luogo e l'ora dell'adunanza, anche l'elenco delle materie da trattare; l'avviso dovrà contenere anche l'indicazione del luogo e l'ora dell'adunanza in seconda convocazione, che dovrà essere almeno 24 ore dopo la prima convocazione. L'assemblea sarà validamente costituita con la presenza della maggioranza dei soci. In seconda convocazione l'assemblea sarà validamente costituita qualsiasi sia il numero dei soci presenti. Le deliberazioni sono prese a maggioranza assoluta dei voti validamente espressi. L'assemblea è presieduta dal Presidente del Consiglio Direttivo o, in caso di Suo impedimento, da un altro membro nominato dal Consiglio Direttivo. Il Presidente dell'assemblea è coadiuvato da un Segretario da Lui nominato per verbalizzare ogni riunione. Ogni verbale dovrà essere sottoscritto dal Presidente e dal Segretario. Le operazioni di voto sono controllate da tre scrutatori eletti dall'assemblea.

Tutti i documenti amministrativi ed i libri sociali sono a disposizione dei soci presso la sede sociale e ciascun socio può richiederne la visione a semplice richiesta, senza particolari formalità

 

ART. 8 - CONSIGLIO DIRETTIVO

 

ASSONUOTO è amministrata e diretta da un Consiglio Direttivo che ne rappresenta l'organo esecutivo, e che può deliberare su ogni questione sulla quale non si sia già espressa l'assemblea. Il Consiglio Direttivo formato da un minimo di due membri ad un massimo di dodici membri è nominato a scrutinio segreto dall'assemblea dei soci, che ne stabilisce preliminarmente il numero. In tale votazione ogni avente diritto potrà esprimere un numero di preferenze pari al totale dei consiglieri da eleggere meno due. È ammessa l'elezione per acclamazione in caso di unanimità dei consensi. I componenti del Consiglio Direttivo sono scelti tra gli amministratori dei soci effettivi, dei soci aderenti e dei soci onorari, durano in carica due anni e sono rieleggibili. Il Consiglio Direttivo si riunisce su convocazione del Presidente, e altresì quando ne sia fatta richiesta da almeno un terzo dei consiglieri. La convocazione potrà avvenire anche via fax, e le riunioni saranno valide con la presenza della maggioranza dei consiglieri. Il Consiglio Direttivo delibera a maggioranza semplice. Il consigliere che, senza giustificato motivo, manchi a tre riunioni consecutive, decade dalla carica. Il consigliere che per dimissioni, decadenza o perdita dei requisiti abbia cessato dall'incarico, viene sostituito da chi, in esito alle votazioni, sia risultato il primo dei non eletti. Nel corso della prima riunione il Consiglio Direttivo nomina, nel proprio interno:

- Presidente, che è il legale rappresentante di ASSONUOTO;

- Vice-Presidente, che sostituisce il Presidente in caso di assenza quando sia da questi delegato;

- Segretario, che, in alternativa al Presidente, dà esecuzione alle delibere, redige i verbali e dirige l'amministrazione sociale.

Il Consiglio può affidare a singoli consiglieri la responsabilità di singole attività, così come può prevedere un Consiglio di Presidenza formato da Presidente, Vice-Presidente e Segretario per le decisioni di ordinaria amministrazione. Tutte le cariche sono gratuite.

 

ART. 9 - BILANCIO E PATRIMONIO

 

Le entrate di ASSONUOTO sono costituite da:

- quote sociali;

- contributi volontari e donazioni;

- proventi derivanti dall'organizzazione di convegni e corsi professionali;

- corrispettivi da eventuali attività di servizio;

- eventuali rendite patrimoniali;

- ogni altra entrata.

Il patrimonio di ASSONUOTO è costituito da tutti i beni di proprietà, essendo escluso che ci possa essere una ripartizione tra i soci; durante la vita dell'associazione non è pertanto consentito distribuire tra i soci, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione nonchè fondi, riserve, o capitale, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge. Con riferimento alle responsabilità nei confronti di terzi si fa esplicito riferimento all'art. 38 C.C., di modo che delle obbligazioni non risponderanno i soci che non abbiano agito in nome e per conto dell'Associazione.

 

ART. 10 - CONTROVERSIE

 

I soci si impegnano a non adire in nessun modo alle vie legali per le loro eventuali questioni tra loro o con l'Associazione. Tutte le controversie che dovessero insorgere saranno sottoposte al giudizio del Consiglio Direttivo o, su richiesta di una delle parti, ad un collegio di tre arbitri amichevoli compositori che, designati uno da ciascuna delle parti ed il terzo con funzione di Presidente, dai primi due, decideranno pro bono et aequo, in via transattiva e senza formalità di procedura; il loro giudizio sarà inappellabile.

 

ART. 11 - DURATA

 

La durata di ASSONUOTO è illimitata.

Il presente statuto potrà essere modificato, con le maggioranze previste, dall'assemblea dei soci, anche in relazione agli sviluppi di ASSONUOTO stessa.

 

ART. 12 - SCIOGLIMENTO

 

In caso di scioglimento di ASSONUOTO tutto il patrimonio della stessa sarà devoluto ad un ente o associazione che senza fine di lucro persegua finalità analoghe o fini di pubblica utilità, salvo diversa destinazione imposta dalla legge.

L'individuazione di tale ente o associazione spetterà all'assemblea che delibera la cessazione dell'attività.

 

Questo sito può utilizzare cookie di profilazione. Sono eventualmente utilizzati anche cookie di terze parti legati alla presenza di social plugin. Proseguendo nella navigazione del sito autorizzate l'uso dei cookie. Maggiori informazioni alla pagina privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information